< Torna alle lezioni

02. Gestire le fatture elettroniche in uscita

Per emettere una fattura elettronica, ci spostiamo nella sezione Fatture che troviamo nella barra laterale. In alto nella schermata troviamo il numero complessivo di fatture elettroniche che possiamo spedire e riceve su Adamo.

Per emettere una fattura elettronica, ci spostiamo nella sezione Fatture che troviamo nella barra laterale. In alto nella schermata troviamo il numero complessivo di fatture elettroniche che possiamo spedire e riceve su Adamo. Per generare una fattura che sarà poi spedita elettronicamente andiamo nell’area dedicata alle fatture: l’iter di creazione corrisponde a quello di creazione di una fattura normale, così come abbiamo visto nella lezione dedicata alla creazione delle fatture. All’interno del box che contiene le informazioni riguardanti il cliente, abbiamo diverse possibilità per far recapitare la fattura elettronica al nostro cliente:

  • Noteremo la voce Codice destinatario. Il codice destinatario è un codice alfanumerico che ci viene fornito direttamente dal cliente e sta ad indicare il software presso il quale il cliente riceverà effettivamente la fattura elettronica. nel caso disponessimo del codice destinatario del nostro cliente, è qui che andremo a inserirlo.
  • Il nostro cliente potrebbe voler ricevere invece la fattura sulla sua PEC (Posta Elettronica Certificata), in questo caso flagghiamo la casella Usa PEC e indichiamo all’interno dell’apposito spazio l’indirizzo email certificato del destinatario.
  • Se il cliente per qualunque motivo non  dovesse fornirci il suo codice destinatario o la sua PEC, possiamo inserire nel campo relativo al codice destinatario il codice 0000000 (sette volte “0”), in questo modo la fattura verrà recapitata nel cassetto fiscale del cliente.
  • Nel caso in cui la nostra fattura sia rivolta alla pubblica amministrazione verranno proposti campi aggiuntivi: CIG e CUP.

Una volta salvata la fattura e visualizzata l’anteprima, vedremo il pulsante Invia come Fattura Elettronica.

Cliccando sul pulsante il sistema ci informa tramite un pop up riguardo al processo che avverrà dopo aver spedito la fattura, ovvero: la fattura verrà convertita in file XML che verrà poi inviato allo SDI (Sistema Di Interscambio), che a sua volta lo invierà al nostro cliente in accordo alle coordinate che abbiamo scelto attraverso il codice destinatario. Prima di inviare la fattura il sistema ci permette di controllare eventuali errori, ovvero controllare la correttezza dei dati che abbiamo inserito, per assicurarci che tutto sia in ordine. In caso di errore rilevato, il sistema ci notificherà dell’errore e ci suggerirà come correggere il documento. Una volta corretta e superato il controllo, possiamo inviare la fattura. Questa operazione è definitiva, quindi una volta inviata la fattura elettronica non sarà più possibile tornare indietro.

Una volta conclusa l’operazione vedremo che nel riepilogo delle fatture inviate, sulla riga del documento in questione è comparso un simbolo azzurro, questo sta ad indicare che la fattura è stata inviata. Cliccando sulla fattura vedremo che sulla schermata è presente il nuovo pulsante Esito che ci informa sullo stato dell’invio. Cliccando sul nuovo pulsante comparirà uno specchietto che reca: esito dell’invio, data e possibilità di vedere l’anteprima nei formati XML e Pdf. Quando riceveremo l’esito da parte dello SDI troveremo questa informazione sia all’interno di questo tab che all’interno della schermata riepilogativa di tutte le fatture inviate.